paoloferraroCDD

Loading...

martedì 20 dicembre 2011

IL NUOVO MANIFESTO DEL TERZO MILLENNIO e . APPELLO AL PAESE.

Una società è sana se i giovani hanno un futuro, tutti lavorano e sanno di farlo per sè e per gli altri, non sono alienati dal prodotto materiale  o dai servizi che forniscono
UNa società è sana  se  la  salute collettiva ed individuale degli esseri umani è adeguatamente tutelata e  si investe sula loro salute fisica, alimentare ed ambientale, se la energia esiste per tutti a costi sopportabili e non danneggia la qualità della vita e dell'ambiente , se gli anziani hanno un presente sereno e    possono contare su un futuro protetto anche economicamente , se tutti hanno una casa, da  mangiare , da vestire e e vi è una informazione e formazione , un apprendimento permanente e a tutti vengono garantiti cultura, apprendimento e possono controllare e capire ciò che accade intorno a loro . 
Un paese  è sano se tutti hanno una ricchezza tendenzialmente uguale che si fonda sull'insieme dei beni  dei valori e della sicurezza collettiva ed individuale, non esistono ricchezze spropositate e non si racconta che la ricchezza ed il profitto sono il premio della superiore intelligenza o capacità.
I popoli sono liberi e forti se non vi è chi li depaupera delle ricchezze prodotte, se gli uomini possono scambiare beni e servizi agevolati da una moneta ( banconota ) che costituisce il mero strumento a disposizione e se il valore degli uomini e delle cose reali è l'unica realtà
Una società solidale e viva, che costruisce il futuro per tutti,  non è frutto della sola dottrina sociale della chiesa, non è frutto della sola consapevolezza materiale che il profitto e le regole del capitalismo distruggono risorse e uomini , generano guerre e  dominano mentalmente e culturalmente l'umanità, e non idealizza astrattamente il valore socialista e il valore  della uguaglianza formale e sostanziale , progettando e realizzando invece concretamente la uguale qualità di vita ed uguali possibilità per tutti . 
L'uomo è sano se l'armonia tra corpo, cuore,  pensiero e sentimento superiore che regge il senso superiore della umanità , religioso o meno permea gli individui e la società.
 Il mondo è giusto ed orientato ai valori universali umani  se tutti danno secondo le loro capacità e a tutti viene dato secondo i loro bisogni.
Hanno costruito un mondo fatto di sopraffazione, violenza, guerre, sperimentazioni atroci,  dirette a dominio degli esseri umani , delle razze , dei popoli, ricchezze spropositate virtuali e progressiva rapina dei beni reali ( case, terre e così via  )  Usano i sentimenti negativi dell'essere umano, invidia, concorrenzialità insana , smania di potere e di arricchimento per dividere la gente , ma riservano a pochi ed alle loro corti potere, dominio e ricchezze . 
Hanno costruito riti malati, ossessioni violente, piegano la sessualità a fini di distruzione , ricatto e dominio degli esseri umani . Usano e violentano bambini e donne  e uomini. 
Non sono la rappresentazione di sè che danno ufficialmente ( benefattori dela umanità e portatori di libertà e democrazia ) nè ciò che dicono di essere occultamente ( demoni e adoratori di Satana ). Sono uomini malati, ingordi e distruttivi . 
Hanno anche costruito la invasione sotterranea della Chiesa cattolica e la strumentalizzazione delle varie correnti di pensiero e religioni . e gestiscono ideologie, politica, scienza , potere militare, e mentre il loro potere cresceva a dismisura ,  hanno scientemente diviso tramite le ideologie e la politica, selezionando sistematicamente i peggiori. 
Vogliono unificare il mondo  occidentale , con poteri sovraordinati e una moneta universale  , abbrutendo la società e schiavizzando la specie umana , promettendo un basso benessere fatto di beni , ma neanche questo sono riusciti a fare, distruggendo con le loro smanie e le loro regole anche il benessere e la loro ipotetica ricchezza da e welfare . 
Hanno fallito, e creato Stati, rivolte ,monete e organismi internazionali che sotto la bandiera dei valori usano per fini opposti. 
Hanno inquinato le idee, deviato la politica, snaturato e deviato  interi poteri distruggendo il valore vero delle regole , e gestendo l'asservimento tendenziale  dela magistratura, degli psichiatri attivamente arruolati , dei tecnici  tecnocrati e scienziati . 
Sono il capitale finanziario in mano alle grandi grandi banche e potenti famiglie della terra ( Roschild e Rockefeller ), sono post  atlantisti e mondialisti ,  sono per mano dela loro ricchezza virtuale  il capitale produttivo, la chimica, la metallurgia, la meccanica, e attraverso i loro organismi occulti o visibili la politiKa del mondo ( gruppo Bilderberg , Fondo monetario internazionale e zecche e banche private ) Sono al culmine del loro percorso di dominio, di morte, di depauperamento delle risorse del mondo . Sono la casta senescente del mondo occidentale  arrivato alla fine di un percorso  durato varie centinaia di anni .  Giocano ancora allo scacchiere mondiale e hanno accerchiato L'europa dell'EST e, temendo la Cina lungimirante, e la russia rinata ,  e distruggendo buona parte  delle esperienze autonome del terzo mondo ?!
SONO FINITI e con loro le loro ideologie e con tutti i loro strumenti di controllo e dominio sono più deboli, improvvisamente,  senza che se ne possano dare una ragione.
 Ora tocca a noi , ai popoli del mediterraneo culla della civiltà, agli islandesi, ai sudanesi,  al sud america, all'Argentina ed alla Bolivia,  a Cuba, alla Spagna, Portogallo, , Grecia Italia, ai popoli palestinese e dell'oriente antico e imponente, anche al popolo ebreo democratico contro il sionismo , ai cittadini e movimenti negli USA.  
Cerchiamo di essere all'altezza del compito che la storia ci affida .Bando agli egoismi, alle individualità sgomitanti, alla politica del creare artificialmente consenso e usarlo come strumento di potere individuale e collettivo . 
Abbandoniamo tutte le vecchie ideologie . Volete un uomo ed una società liberi ?! Unite pensiero cuore e volontà. Ci sarà tempo per parlare di ciò che potrebbe  essere oggetto di visioni diverse ... ora dobbiamo tutti insieme essere dall'altra parte trasversalmente,  come loro . IL MONDO siamo NOI non le MASSONERIE E LE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI  , nel loro patto di conservazione del potere . 
Nostro è il futuro e il destino dela umanità. 
A NOI TUTTI, HASTA LA VICTORIA, NO PASARAN, VENCEREMOS E NON MOLLEREMO ?!?!  DA OGGI IN POI ?!  UMANITA' UNITA E DEMOCRAZIE DIRETTE. 
E chi dice che di una miscellanea di idee valori e politica si tratti risponderete : sì,  stiamo ricostruendo la vera dialettica dei valori veri, la vera politica del pluralismo solidale , la libertà vera e l'uomo, la società giusta del terzo millennio.  .  
UOMINI, DONNE, BAMBINI, LAVORATORI CITTADINI E INTELLETTUALI DI TUTTO IL MONDO . UNIAMOCI. VIVA I POPOLI DEMOCRATICI ED I FRATELLI E SORELLE DELLA NUOVA UMANITA' 

PAOLO FERRARO 

con un  espresso ringraziamento e riconoscimento del lavoro intellettuale autonomamente profuso da Bacab, anche in varie altre sedi  
[...] Non siamo più uomini; non abbiamo più neanche la vita balzana degli animali; siamo cose di cui solo gli altri possono disporre.Dobbiamo fare ribrezzo, per poter essere usati meglio da chi lo vuole; perchè una sola libertà ci rimane: quella di tradirci. E infatti, ognuno di noi, cova, col suo leggero tanfo malato alle viscere, il desiderio di poter finalmente ammiccare ai suoi padroni, che vengono a condannarlo. Vogliamo essere noi i primi aiutanti dei nostri assassini, che hanno inventato complicati meccanismi per ucciderci insieme. [...]"
(P.P. Pasolini, "Calderòn": XVI EPISODIO - Rosaura risponde a Basilio)




01 GENNAIO 2012

Appello al Paese


Appello al Paese, ai soggetti fedeli ai valori costituzionali, ai movimenti che si impegnano per un cambiamento politico, sociale e culturale, alle forze armate e alle forze politiche.
Esauritosi il compito del dimissionario Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, poichè eliminato dalle massonerie vincenti in quanto non chino totalmente alle direttive della oligarchia finanziaria (dopo aver attuato e portato a termine una quota essenziale delvecchio "Piano di rinascita democratica" della P2 di Licio Gelli), è giunta l'ora dell'ala materialistico-laica deviata, che con il suo accreditamento formale e con la sua bella veste di copertura da difensore dei valori e della legalità, non farà altro che portare avanti e perfezionare il golpe strisciante più lucidamente folle e oppressivo della storia della umanità, conosciuto da tanti con il nome di "Nuovo Ordine Mondiale".
I progetti MK Ultra e Monarch, l'esistenza di sette occulte, la deviazione di poteri militari, la deviazione della magistratura (iniziata nella seconda metà degli anni '90) e l'arruolamento della psichiatria corrotta per l'attuazione di tali progetti, necessitano di essere conosciuti da sempre più persone oltre che interpretati e letti nelle loro reali connessioni, emerse in parte in alcuni casi concreti in Italia.

La realizzazione di tali orrendi progetti avviene all'ombra dei poteri manifesti, e le poche e pericolose menti a capo di tutto ciò sono ben supportate dal potere economico finanziario più vasto dell'intera storia dell'umanità.

Ci troviamo in un periodo in cui il mutamento "orientato" in atto ha messo nel tritacarne della storia le ideologie dei secoli XIX e XX, con sinistra e destra a reiterare schemi ormai obsoleti.

Resta tuttavia una distinzione, un "divisorio" politico filosofico che viene dal passato: c'è chi crede che gli uomini siano effettivamente portatori di uguali identità e potenzialità e chi ritiene che gli uomini siano fatti di diversità che creano elite e caste. Quest'ultimo è proprio il fondamento teorico del potere "Illuminato".

Nel Giugno del 2011, chi vi scrive, aveva predetto che sarebbero successe cose eclatanti, indicando, sulla base di allusioni e tempi indicati dalle persone coinvolte in una vicenda unica nella storia del nostro Paese, che vi sarebbe stata una improvvisa e guidata accellerazione generale verso la realizzazione del sopraccitato golpe.

Stiamo rincorrendo i tempi dell'attuazione del grande progetto massonico nero che intende piegare anche le altre strategie massoniche. E possiamo dimostrare che l'Europa della gendarmeria sovranazionale(irresponsabile giuridicamente e munita di guarentigie di medievale memoria) e della BCE privata è il profondo humus del progetto dei poteri economico finanziari.

Purtroppo siamo in grave ritardo, ma abbiamo costretto gli altri ad accellerare ulteriormente. Per questo abbiamo accellerato anche noi, creando consapevolezze, fratture, avvicinamenti e movimenti di cambiamento percepibili e visibili.

Abbiamo, per la prima volta, idee chiare che possiamo dimostrare snocciolando fatti e vicende con dati ed analisi condivisibili, nonchè concretamente indicabili e concretamente valutabili, con un metodo atto a fondare verità storiche e politiche percepibili.

Vi è una sola possibilità, oggi: la ricostruzione dal basso di un movimento trasversale fondato su valori comuni, sull'alleanza tra ceti piccolo-produttivi, lavoratori e cittadini, rinsaldando aree di apparente opposta tradizione, ricostruendo l'ideologia del terzo millennio e informando tutto il Paese.

Per poter dar vita ad un progetto economico-sociale condiviso dal popolo, ad un'alba nascente che si ponga come forte alternativa al mondialismo delle massonerie e dei poteri finanziari, sono necessari:


  • - un nuovo rilancio dello Stato nazionale e la nascita di una confederazione (intesa come serie di trattati di reciproca collaborazione) con tutti gli Stati e le forze che agiscono sulla base di valori comuni;
  • - la denuncia immediata del Trattato di Lisbona e del Trattato di Velsen, e la fuoriuscita dai vincoli Europei e mondiali, NATO inclusa;
  • - l'istituzione di una banca centrale nazionale pubblica;
  • - la denuncia ed il congelamento del debito pubblico creato sulla moneta a debito e sui vincoli-capestro economico finanziari;
  • - la creazione di una moneta "a credito" nazionale, di strumenti di circolazione del credito e di strumenti di scambio locale;
  • - la messa al bando delle società segrete, qualunque esse siano, con una legge più incisiva e chiara che affermi che le consorterie e le fratellanze occulte tra ceti e soggetti sono incompatibili con il principio di uguaglianza sostanziale e con i valori della legalità e della democrazia;
  • - la riduzione del Parlamento a 350 deputati e la trasformazione della seconda camera in luogo di rappresentanza dei ceti sociali e produttivi (tenendo ferma l'architettura complessiva del dettato costituzionale);
  • - l'inversione del drammatico trend di urbanizzazione e di distruzione dell'agricoltura e delle autonomie alimentari delle regioni del Paese, con relativa rottura dei legami di dipendenza dalle regole mondialistiche del capitale finanziario e dalla violenza delle leggi globalizzate della domanda e dell'offerta;
  • - la difesa, anche locale, contro l'attacco finanziario alle piccole imprese e realtà produttive minori, attraverso sgravi fiscali e agevolazioni;
  • - la creazione di grandi progetti per la rinascita della piccola produzione e dell'agricoltura in tutte le comunità locali, secondo l'obiettivo del costo zero di trasporto degli alimenti , ivi compresa la ri-urbanizzazione delle campagne in contesti agricoli, dando prospettive occupative concrete ed immediate ai giovani, rivitalizzando i circuiti economici locali con i già citati strumenti di scambio monetario e la circolazione dei beni;
  • - l'interruzione immediata delle "grandi opere" più costose, poichè inutili, foriere di dispendio di immani risorse e non più compatibili con la fase storico-economica attuale;
  • - nuove politiche energetiche che immettano nei circuiti locali le migliori tecnologie alternative;
  • - la produzione e la possibilità di impiego di strumenti di locomozione ad energie alternative, sostenendo la domanda e tenendo conto dei maggiori costi iniziali;
  • - l'organizzazione di una grande conferenza nazionale attraverso cui individuare: le grandi produzioni da su cui puntare, i mercati dei paesi confederati (meglio legati da trattati di amicizia e collaborazione) da prediligere, i livelli di tecnologia da preservare, difendere ma anche abbandonare. Tutto ciò in una prospettiva di sviluppo concepita in modo radicalmente diverso e da ridefinire;
  • - l'eliminazione del numero chiuso nelle Università e il perseguimento dell'obiettivo di acculturazione di massa di medio-alto livello attraverso sostegni economici diffusi;
  • - il reperimento delle risorse necessarie ad attuare i vari progetti attraverso una patrimoniale su tutti i grandi patrimoni e le ricchezze finanziarie, oltre al dimezzamento delle risorse destinate alla difesa strategico-militare;
  • - la reintroduzione della leva militare e il progressivo riassorbimento dei militari di professione;
  • - l'eliminazione del finanziamento ai partiti.
Per attuare i punti del programma è indispensabile unire le forze per informare dentro e fuori la Rete, e diffondere quei valori che vorremmo prevalenti in questa società.

Iniziamo ad utilizzare il Web in maniera militante e consapevole. Il "porta a porta" informatico dovrebbe richiedere un impegno, per ognuno di noi, di almeno una o due ore giornaliere per poter avere effetti concreti. Un click o una condivisione su Facebook non sarà mai sufficiente per i nostri scopi.

Il valore della democrazia appartiene a tutta l'umanità, e il terzo millennio sarà degli uomini di buona volontà, solo se noi lo vorremo. Tutto è nelle nostre mani.

Paolo Ferraro


Leggi anche gli articoli "Siamo ad una svolta epocale" e "Il nuovo manifesto".

Segui il blog di Paolo Ferraro: www.paoloferrarocdd.blogspot.com


Non conosci il magistrato Paolo Ferraro? Clicca qui e ascolta l'intervista andata in onda ad Ottobre 2011 su Radio Ies.

1 commento:

CDD.difendiamolademocrazia ha detto...

ABBIAMO BISOGNO DI UNA ALTERNATIVA GLOBALE E DI UNA POLITICA ECONOMICO SOCIALE CHE DIA VESTE AD UNA GRANDE SVOLTA EPOCALE. SOLO UNA DISCOVERY GLOBALE CI RIDARA' IN MANO LA STORIA.
UN MESSAggio a UNO DI NOI GIOVANE E VERO. " Caro Francesco, l'intera idea del CDD viaggia su questa lunghezza d'onda. E molte cose si muovono. Se visiti il mio blog www.paoloferrarocdd.blogspot.com vi troverai la esatta conferma che proprio la idea di saldare generazioni e la circostanza che ciò stà avvenendo sono un altro perno fondamentale. Poi c'è il di più ... e la fortunata coincidenza che ha portato me, varri giornalisti e politici ( le registrazioni mie ..... fatte all'interno di Cecchignola , quartiere militare a Roma ) a dare che hanno dato quella spinta storico politica, che io riassumo nel motto " E' morto il complottismo Viva il complottismo ". Cioè quel salto di qualità e quel superamento che è il terzo punto che metti in luce. Ora ci occupiamo di realizzare dal basso un Intellettuale Collettivo e un percorso politico informativo e formativo ma anche strategico sul piano storico e politico. Non credo che ci fermeremo. Abbiamo bisogno di persone belle e pure e attente come Te. A questa strada al percorso individuato ed alla alternativa politico economica e sociale , rifondando idee , valori, alleanze ed analisi, dedico tutto me stesso . Ho la netta sensazione che tu hai colto un quarto punto. Nessuno nella storia aveva mai osato e realizzato quello che stà inverandosi . Ora dobbiamo rafforzare e far crescere la alternativa. Finalmente sappiamo che potere finanziario, caste di Stato e professionali, strategie militari e geopolitiche, e braccio politico sociale ( sette, infiltrazione , utilizzo di strumenti e distruzione di valori ) hanno quanto meno un punto di riferimento unitario e alle spalle un progetto di dominio "concreto" "reale " e, oltrechè percepibile .. , narrabile e dimostrabile , parlando non solo ai cervelli ed alle menti , ma anche al cuore ed all'anima della gente . E abbiamo anche la spiegazione del generale diffondersi della pedofilia e pedopornografia .... non fatti di degrado casuale .. un antico percorso ed un nuovo uso delle tecnologie, della chimica e delle tecniche di matrice militare e non , entrambe asservite . Sembra incredibile . Dieci o quindici anni di complottismo rilanciati all'improvviso con un salto di qualità inimmaginabile . Essi temono ciò. GRAZIE . PAOLO FERRARO